PATROCINIO A SPESE DELLO STATO - Per l'Agenzia delle Entrate anche il reddito di cittadinanza deve essere compreso ai fini del computo dei limiti per usufruire del beneficio

L'Agenzia delle Entrate rispondendo ad un interpello posto dal COA Isernia ha formulato l'orientamento dell'ufficio in merito alla sorte del reddito di cittadinanza ai fini del computo del reddito da esporre nell'istanza.

Secondo AE non può essere ammesso al beneficio del patrocinio a spese dello Stato il soggetto che per effetto dell’erogazione di quella somma superi il limite di reddito a tal fine previsto.

Letto 40 volte