Visualizza articoli per tag: cassa forense

In occasione dell’invio del mod. 5/2020 e degli adempimenti connessi al pagamento dei contributi in autoliquidazione Cassa Forense ricorda che la comunicazione obbligatoria dei dati reddituali IRPEF e IVA relativi all'anno 2019 (Mod 5/2020), deve essere effettuata entro il 31.12.2020, termine differito dal Consiglio di Amministrazione con provvedimento del 02.04.2020, da tutti gli iscritti agli Albi Professionali Forensi anche per frazione di anno e dai Praticanti iscritti alla Cassa a decorrere dal 2019 o da anni precedenti.

Ulteriori informazioni

  • Data evento Venerdì, 17 Luglio 2020
Tag di riferimento

Si comunica che, a seguito del nuovo stanziamento disposto con Decreto Interministeriale n. 10 del 4 maggio 2020, Cassa Forense, con mandato in data odierna, ha provveduto alla liquidazione delle restanti domande di ammissione al “reddito di ultima istanza” di 600 euro, nei confronti di 33.304 iscritti in possesso dei requisiti.
Con quest’ultimo pagamento il totale delle domande liquidate per il reddito di ultima istanza, con riferimento al mese di marzo, ha riguardato 139.311 iscritti, per un totale di €83.586.600, anticipati per conto dello Stato.


Roma, 15 maggio 2020

IL PRESIDENTE Avv. Nunzio Luciano

Fonte: CASSA DI PREVIDENZA FORENSE

Ulteriori informazioni

  • Data evento Venerdì, 15 Maggio 2020
Tag di riferimento

Le misure dell'intervento della Cassa Forense per gli avvocati

Tag di riferimento

Il Consiglio di Amministrazione di Cassa Forense, nel corso della riunione del 2/4/2020 e nell'ambito dei poteri previsti da Statuto e Regolamenti, ha adottato all'unanimità  misure di natura straordinaria a favore dei propri iscritti, sia sotto il profilo degli adempimenti previdenziali sia per quanto riguarda ulteriori interventi di natura assistenziale e di sostegno alla professione.

Tag di riferimento

Inaccessibile nell'orario preannunciato e molto lento al momento il sistema realizzato dalla Cassa Forense per l'inoltro della domanda di riconscimento del bonus per i professionisti.

Per chi non avesse ancora completato la procedura si riassume in semplici passaggi

accedere a www.cassaforense.it

  1. cliccare sull'icona POSIZIONE PERSONALE
  2. digitare CODICE MECCANOGRAFICO e PASSWORD
  3. CLICCARE SUL PULSANTE VERDE DEDICATO
  4. Il modulo è predisposto con i dati anagrafici dell'avvocato e dovrà essere completato con la dichiarazione reddituale che prevede due categorie:
    1. portatore di reddito fino a 35.000 euro con riduzione di quanto dichiarato nel 2019 (dichiarazione redditi 2018)
    2. portatore di reddito compreso tra 35.000 euro e 50.000 euro con conseguente riduzione di almeno il 33,3% del reddito del primo trimestre 2020, rispetto
      al reddito del primo trimestre 2019. rispetto a quanto dichiarato nel corso del 2018
  5. Verrà quindi richiesto di aver preso visione di una serie di elementi (bisogna selezionare ogni singola voce) e sarà necessario allegare le immagini della CARTA D'IDENTITA' (FRONTE RETRO) e CODICE FISCALE (fronte retro). ATTENZIONE il file deve essere in formato PDF e di peso NON SUPERIORE A 3 MB
  6. Verrà richiesta l'eventuale verifica dei dati e dunque la trasmissione.
  7. Alla trasmissione farà seguito una pagina di INVIO e SCARICAMENTO RICEVUTA (quest'ultima rimarrà disponibile anche dopo la conclusione della procedura)
Tag di riferimento

Cassa Forense sta approntando la procedura telematica per la presentazione on-line delle domande per l’accesso al “reddito di ultima istanza”, che sarà l’unico canale consentito.

Tale procedura sarà resa disponibile nei termini previsti dall’emanando Decreto interministeriale non appena lo stesso sarà pubblicato, previo apposito avviso sul sito Internet dell’Ente.

Si invitano quindi gli iscritti a non intasare inutilmente i canali di comunicazione dell’Ente con modulistica di varia estrazione che non sarà presa in alcuna considerazione ai fini dell’erogazione del “reddito di ultima istanza”.

fonte :

Tag di riferimento